fbpx
Come gestire le persone del tuo Team o Gruppo

Come gestire le persone del tuo Team o Gruppo

Come gestire il tuo Team anche quando le cose si mettono male.

Come garantisci che il tuo team conosca il tuo livello di aspettative?

Pensi che la tua squadra sappia esattamente cosa ti aspetti da loro a meno che tu non abbia chiarito i tuoi standard di prestazioni con ogni tuo rapporto diretto e lo abbia fatto in modo efficace non esserne troppo sicuro.

Sicuramente può essere snervante parlare con la tua squadra di standard che potrebbero essere inferiori o che ti fanno guadagnare l'etichetta di “duro” ma l'eccellenza raramente accade all'improvviso e va costruita nel tempo e attraverso il tempo

Molte persone sono disposte a osservare lo standard, tuttavia, devono sapere qual è l’aspettativa del Leader del team.

Tenendo presente questo prenditi un po' di tempo per immortalare per iscritto come definisci le grandi prestazioni per i diversi ruoli della tua squadra e come garantisci che il tuo team conosca il tuo livello di aspettative.

La vera leadership esprime un concetto molto semplice che spesso la “fenomenologia dei guru” pompa a dismisura confondendo ancora di più i condottieri d’azienda.

 

Esatto “condottieri “

Perché un leader è esattamente una persona che la responsabilità di ducere un gruppo di persone che devono essere coordinate integrate in un insieme di processi correlati tra di loro.

Ducere che sapete bene è una parola orami in disuso in Italia ma è la parola italiana che si avvicina di più alla parole leadership significa proprio condurre.

Quindi un Leader è colui che conduce, ispirando, organizzato e dando risposte ad ogni membro del team in modo individuale, il che non significa, persona per persona ma che ogni persona ne comprenda il significato più profondo.

Per fare questo bisogna allenare tra abilità fondamentali

  • Saper comunicare in modo efficace
  • Sapere delegare e controllare
  • La chiarezza e la misurazione o vero le metriche di risultato, questi ultimi due sono gli elementi più tangibili del lavoro di un leader che conduce un gruppo sulla base dei risultati e della motivazione.

 

Il leader sa essere e fare benissimo queste 3 cose e non deve preoccuparsi di organizzare l’azienda perché per quel processo è responsabilità dei manager.

 

Ecco la domanda nasce spontanea…

Ma se ho una piccola azienda e non ho il manager?

È necessario che alleni le competenze ed abilità di Leadership e di Management.

 Facile? Per nulla ma doveroso per restare in questo mercato dove le grandi aziende sono strutturare in una linea di management per ogni reparto-

 

Ci sono diverse soluzioni per apprendere come migliorale pe proprie abilità di leadership e management

x Corsi online

x Corsi in aula

Le ho partecipato a diversi cosi di leadership molto interessanti ma da un punto di vista pratico quello che ha fatto la differnza è sicuramente il coaching.

Il Coaching è un processo personalizzato che riguarda la situazione individuale del leader e mette a nudo le reali necessità che servano a a fare  chiarezza prima su se stessi e poi su quali processi o schemi intervenire in modo chirurgico per migliorare le abitità di leader.

Questo durante il corsi di leadership è poco praticabile e quindi resta solo un mucchio di informazioni che poi con il tempo saviscono. 

 

Il coaching di fatti e un accelleratore di risultati proprio perchè,  mette al centro la persona ed il suo mondo interiore ed eseriore come la sua azienda o professione. 

Quindi se vuoi dare valore al tuo investimento la scelta di un business coach che ha esperienza nel modo aziendale è quella che fa per te.

Scegliere uno che ti ispira e lasciati guadare.

prezzi di mercato

Stato di emergenza

Riuscire a trasformare la propria passione in una fonte di reddito stabile è un desiderio molto diffuso, poiché trovare il punto di convergenza ideale tra i nostri talenti e le richieste del mondo significherebbe di per sé vivere una vita felice.

Business coach

Business coach 10 strategie pratiche

10 Strategie per Imprenditori e Manager

 

Faccio il punto della situazione alla luce di ciò che stiamo vivendo e che compromette la serenità delle aziende, in questo momento particolare abbiamo bisogno di tenere il timone dritto per cercare di indirizzare supportando, suggerendo la nostra impresa così come agli aspiranti imprenditori e professionisti

coach a napoli

Manager Coach in azienda

Porta il tuo Manager ad un livello superiore 

Il coaching è troppo importante per lasciarlo ai coach.

E' qualcosa che ogni manager dovrebbe saper fare se vogliamo migliorare noi stessi i nostri Team.

Le cose però non sono sempre state così.  

Business coach

Chi è il Business Coach

Chi è il Business Coach?

Il mondo in cui ci troviamo a vivere ai giorni d’oggi, è in continuo cambiamento, alcuni potrebbero dire “a causa” altri “grazie”, ma comunque in nome della tecnologia.

smart working

Cos’è lo Smart Working e a che punto è in Italia

Cos’è lo Smart Working e a che punto è in Italia

Lo Smart Working è una filosofia manageriale che si basa sulla restituzione al lavoratore autonomia e flessibilità nello scegliere il luogo, l’orario di lavoro ( in parte o totale) e gli strumenti da utilizzare, a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati.

Di fatto la pianificazione ed il controllo sono alla base della scelta di implementare un sistema di lavoro in Smart Working

Chiarisco subito che  lo Smart Working non deve essere  confuso con il concetto di telelavoro o viene ricondotto a politiche di welfare e conciliazione.


Il cambiamento sostanziale che deriva dallo Smart Working è ben più profondo: si passa da un management orientato al presenzialismo e al controllo, ad uno orientato alla fiducia, alla collaborazione, alla flessibilità e alla delega.

Per implementare un sistema di Smart Working le imprese devono operare su quattro leve: policy organizzative di flessibilità di orario e di luogo di lavoro; 

tecnologie digitali, che ampliano e rendono virtuale lo spazio di lavoro; 

layout fisico degli spazi di lavoro, che impatta sulle modalità di lavoro e può condizionare efficienza, efficacia e benessere; comportamenti e stili di leadership, legati sia alla cultura dei lavoratori e al loro modo di “vivere” il lavoro, sia all’approccio da parte dei capi all’esercizio dell’autorità e del controllo.


In Italia lo Smart Working ha dal 2017 un quadro normativo tra i più avanzati a livello internazionale [1] è ed è una pratica sempre più diffusa soprattutto nelle grandi organizzazioni: nel 2019 il 58% ha già introdotto un progetto strutturato e il 5% dichiara che lo introdurrà entro i prossimi 12 mesi.


Nelle PMI la diffusione delle iniziative di Smart Working è in crescita ed è pari al 12%; tra queste organizzazioni si continua a prediligere l’approccio informale, seguito nel 18% del campione.
Anche nelle PA inizia a crescere l’interesse verso lo Smart Working: i progetti strutturati sono raddoppiati rispetto allo scorso anno, passando dall’8% al 16%.
Cresce anche il numero degli smart worker [2]: le analisi effettuate su un panel statisticamente rappresentativo di lavoratori, ci portano oggi a stimare circa 570 mila [3] persone, il 20% in più rispetto allo scorso anno.

Perché tanta enfasi sullo Smart Working in questo periodo?

L’emergenza Covid-19 ha posto lo Smart Working al centro dell’attenzione mediatica perché il lavoro da remoto è una misura che permette di rispettare le limitazioni dovute all’attuale emergenza sanitaria e, allo stesso tempo, permette di assicurare la continuità del business

Ma attenzione molte persone stanno iniziando ad applicare, erroneamente lo Smart Working, ma una sperimentazione estrema e forzata di “lavoro da remoto” in cui il lavoratore non ha possibilità di scegliere il luogo in cui lavorare, bensì è di fatto vincolato a stare a casa.

L’applicazione del vero Smart Working, inoltre, richiede una trasformazione del modello manageriale e della cultura dell’organizzazione, una innovazione profonda del modo stesso di concepire il lavoro e la propria relazione con l’organizzazione.

Seguendo i requisiti richiesti dello Smart Working, nello specifico, i lavoratori dovrebbero essere accompagnati nella corretta e graduale assunzione di responsabilità nella gestione della maggiore autonomia nella scelta delle modalità operative testando nuove soluzioni ed imparando a misurarsi sui risultati. T

Tale passaggio culturale non può però avvenire in tempi rapidi, come richiesto da questa emergenza, ma deve essere supportato da iniziative di comunicazione, formazione e accompagnamento delle persone.

Un progetto di coaching a distanza al momento è una soluzione che accelera in modo graduale il processo di implementazione del veri smart working perché sviluppa consapevolezza e analisi del piano di azione per singolo lavoratore e livello aziendale

 

 

Uscire dalla zona di comfort. Sarà vero?

Uscire dalla zona di comfort. Sarà vero?

Hai mai sentito della storia di USCIRE DALLA ZONA DI COMFORT?

Business Coach a Napoli

cambiare abitudine

Le abitudini sono parte integrante della vita di qualunque persona e molte di esse sono state acquisite in età precoce, pertanto, non siamo stati noi i reali fautori di simili scelte.

Business Coach a Napoli

Coach a Napoli aumenta i tuoi risultati

La grande risposta la danno gli esperti dello sviluppo professionale e personale e le statistiche mondiali:

prezzi di mercato

Prezzi sul mercato

Come costruire il prezzo giusto per il tuo servizio prodotto. 

Il prezzo di vendita è un fattore decisivo di ogni business,  indice sul flusso di cassa, sui margini di profitto e sulla possibilità di investire.

Voglia di cambiare vita

Voglia di cambiare vita

Voglia di cambiare vita. Tutti abbiamo testato diversi tipi di cambiamento nella nostra vita: